Lumi Industries
TeamFoto.jpg

Chi Siamo

Passione. Esperienza. Affidabilità.

Portare i benefici della stampa 3D a portata di tutti!

 

La Nostra Storia

Lumi_industries-min.jpg

IL TEAM LUMI

Portare i benefici della stampa 3D alla portata di tutti, è sempre stato il motto e l’obiettivo di Lumi Industries, sin dalla sua fondazione, nel 2014, da parte di Manuela Pipino, e me, Davide Marin.

io sono la parte creativa della squadra e mi piace mettermi alla prova: L’impossibile è semplicemente non possibile! Il mio cervelllo lavora a nuove soluzioni, nuovi progetti e nuove idee, anche quando dormo. Si possono trovare alcune delle mie folli creazioni su Gadget Freak, Hackaday, Instructables sotto il mio nickname: Madaeon.

Manuela cerca di canalizzare tutta questa energia e con la sua esperienza nei campi di produzione, amministrazione e gestione e, avendo gestito in passato una filiale in India per un’azienda italiana di arredamento, mi aiuta a mandare avanti questo progetto.

Eduart Mazrekaj, specialista di meccatronica, assistente ricerca e sviluppo e direttore di produzione, è entrato a far parte del Team Lumi nel 2016. Il suo compito è quello di assistermi in tutti i tipi di progetti di ricerca e sviluppo, organizzare la produzione e le fasi di assemblaggio, ma principalmente divertirci con battute divertenti e storie incredibili della sua terra, il Kosovo!

Molti collaboratori e stagisti hanno contribuito a rendere Lumi Industries quello che è, e ringraziamo tutti loro. Come ringraziamo anche la rete di fornitori, esperti e professionisti qualificati e affidabili che ci assistono nel nostro lavoro, come: Vicenza Thunders, Sisto Girardi, Beltramini & Partenich Design, Sandalo Produzioni e altri.

SONO UN Maker, SONO UN SOGNATORE

Una CNC è la migliore amica dei Makers

Una CNC è la migliore amica dei Makers

Sono diplomato in ingegneria informatica e ho frequentato l’università di ingegneria, ma non ho completato gli studi e sono stato costretto a trovare un lavoro normale. Però da sempre amo imparare facendo, e la mia voglia di sperimentare e accrescere le mie conoscenze, non si è mai fermata.

Ho avuto un periodo artistico, nel quale ho esplorato diverse forme d’arte, dal disegno alla pittura, dalla scultura all’incisione con pirografo e alla fotografia. Ma la mia vera passione è sempre stata il design di prodotto, la progettazione hardware e l’innovazione.

Potrei definirmi un Maker Autodidatta, che utilizza il suo tempo libero per navigare in rete alla ricerca di nuove informazioni da imparare, acquistare componenti e assemblarli sul mio tavolo da cucina in quelli che chiamano progetti hardware Fai da Te (DIY).

PERCHÈ LA STAMPA 3D STEREOLITOGRafica ?

Lumifold: la prima stampante 3D pieghevole e portatile

Lumifold: la prima stampante 3D pieghevole e portatile

Intorno al 2012 ho iniziato a leggere dei vantaggi di questa tecnologia e su come stava diventando popolare tra la comunità dei Makers. Ero incuriosito e, come ogni Maker che si rispetti, ho iniziato a costruire la mia stampante FFF. Ma una nuova tecnologia ha attirato la mia attenzione: la stereolitografia. Era meno comune, ma era in grado di fornire un livello più alto di dettagli. Inoltre un amico dentista, mi ha spinto a lavorare in questa direzione. Ecco come ho realizzato LumiFold: la prima stampante DLP 3D pieghevole, portatile e conveniente con un design molto particolare. Design e portabilità diventeranno segni distintivi delle mie creazioni.

IL POTERE DELLE MAKER FAIRE E DEL CROWDFUNDING

Ho deciso di portare Lumifold, tra gli altri progetti Do It Yourself, alla prima Maker Faire a Roma nel 2013, per la quale ero stato selezionato. Il progetto ha attirato molta attenzione perché era la prima volta che il concetto di portabilità veniva introdotto nel mondo della manifattura additiva. Allo stesso tempo, ho sentito parlare di un potente strumento di investimento dal basso per i sognatori senza risorse, come lo ero io, chiamato Crowdfunding e ho creato da solo la mia prima campagna di crowdfunding sulla piattaforma internazionale Indiegogo.

Nonostante la campagna non fosse stata realizzata in maniera professionale e non fossero state impiegate strategie di comunicazione, oltre 35 persone hanno supportato il progetto e molti testate online internazionali ne hanno parlato, tra cui The Guardian e TechCrunch. L’idea era validata con successo!

La nostra prima European Maker Faire, Roma 2013

La nostra prima European Maker Faire, Roma 2013

Il mio sogno di diventare un inventore e sviluppatore a tempo pieno, non sembrava più così remoto…

una vera startup, inizia in garage!!

Il Garage è i posto in cui ho posizionato la mia macchina a controllo numerico (CNC), e in cui ho coinvolto completamente Manuela in questo progetto. Senza alcuna esperienza in materia di DIY, ha dovuto imparare ad usare una macchina CNC e aiutarmi, insieme a contributi di familiari ed amici e grande pazienza dei nostri vicini. Mentre eravamo impegnati a produrre le stampanti 3D che i nostri sostenitori avevano prenotato, iniziammo ad immaginare il nostro futuro come inventore e… assistente all’inventore!

L’esercito di LumiFold, nella nostra sala da pranzo, prima della spedizione ai backer.

Consegna della stampante 3D LumiFold al nostro backer Carlo Fonda di ICTP Science FabLab. nel 2014

Ci siamo resi conto che questo progetto e la passione che ci abbiamo messo per realizzarlo, poteva diventare un vero business. Ma da dove cominciare e come? Non avevamo un’idea chiara su come iniziare. Un amico ci ha parlato di entità private con la missione di aiutare le persone come noi a trasformare le idee in business: gli incubatori.

trasformare una passione in un’azienda

H-Camp Demo Night 2014

Abbiamo preso parte al programma di accelerazione di uno dei più grandi incubatori di startup digitali in Italia, H-Farm, il cui fondatore Riccardo Donadon è stato subito affascinato dai nostri progetti e ci ha accolto con entusiasmo.

Era ora di prendere la grande decisione: mantenere il nostro posto fisso e la nostra normale vita di routine, o dedicarsi a tempo pieno ad una nuova avventura e fondare la nostra azienda? Conoscete già la risposta!

Chi non risica… non rosica…

Prima sede di Lumi Industries in H-Farm

Consegna della stampante 3D Lumipocket ai nostri backer, venuti da Hong Kong a visitarci nel 2015.

La nostra idea iniziale era di supportare i Makers nello sviluppo dei loro progetti grazie ai nostri dispositivi di stampa 3D. Questo è stato l’obiettivo della nostra stampante 3D Lumipocket che è stata nuovamente creata grazie al supporto dei nostri sostenitori in una nuova campagna di crowdfounding su Indiegogo e sulla piattaforma italiana Eppela. Con nostra grande sorpresa, la maggior parte dei nostri sostenitori non erano hobbisti, ma orafi, designer, creatori di miniature.

Preparazione di Lumiforge per la consegna presso la nostra seconda sede di Asolo(TV)

Il dispositivo era in realtà così preciso che molti professionisti hanno iniziato a usarlo per il proprio lavoro, fornendo un’ulteriore validazione al nostro prodotto e conducendoci al nostro modello DLP successivo, Lumiforge sviluppato in risposta alle esigenze dei nostri utenti.

Nel 2015 abbiamo celebrato le nostre origini da Maker lanciando una stampante 3D All-In-One e un incisore laser a basso costo, dedicata a tutti coloro che desiderano esplorare la stampa 3D a resina senza investire in costosi dispositivi professionali: Lumipocket LT. Anche questo progetto è stato reso possibile grazie al sostegno dei backers di una quarta campagna di crowdfunding di successo su Kickstarter.

 

La Nostra Filosofia

FIGLI DEL CROwdfunding

Abbiamo creato internamente quattro campagne di crowdfunfing (su Kickstarter, Indiegogo, Eppela) e tutte, non solo hanno avuto successo perché abbiamo raggiunto il nostro obiettivo, ma perché abbiamo sempre consegnato ai nostri backers ciò che era stato promesso, rendendoci così l’unica azienda italiana a completare 4 campagne di crowdfunding di successo su 4!

Crediamo nel potere del crowdfunding! Siamo la prova vivente che questo strumento può davvero aiutare persone con grandi idee, poche risorse e nessun supporto esterno, come noi. Il crowdfunding ci ha aiutato a validare i nostri progetti, ci ha dato visibilità internazionale e la possibilità di guadagnarci da vivere attraverso la nostra passione.

LUMI INDUSTRIES: non solo stampa 3d

Perché abbiamo deciso di chiamarci LUMI INDUSTRIES?

Logo_lumi_industries.jpg

Lumi, come “luce”, perché la nostra attività principale è legata alla stampa 3D stereolitografica, che utilizza resine fotosensibili (sensibili alla luce). Industries, perché dà l’idea di un’entità che può fare molte cose diverse. Poiché ci piace inventare e sviluppare qualsiasi tipo di hardware, vogliamo mantenere i nostri orizzonti aperti a tutte le idee ed opportunità.

Questo è il motivo per cui nelle nostre pagine troverete progetti come VVD, il Dispositivo di Visualizzazione Volumetrica o idee progettuali come Soll-E, un modulo di sinterizzazione laser per la sabbia o Lumi Sweet una soluzione di sinterizzazione laser per creare oggetti solidi di zucchero, che non sono direttamente correlati alla stereolitografia.

Presentazione di VVD e New LumiFoldTB alla più grande fiera di manifattura additiva mondiale,  Formnext 2018

Presentazione di VVD e New LumiFoldTB alla più grande fiera di manifattura additiva mondiale, Formnext 2018

i makers possono realizzare prodotti professionali?

Molti pensano che un Maker sia un mezzo designer, che semplicemente progetta , ma non pianifica ne perfeziona la sua creazione mentre progredisce con l’implementazione, o un mezzo ingegnere, che non tiene in considerazione le future fasi di vita di un prodotto.

Questo non è applicabile al nostro team. Grazie al nostro background e alla nostra rete di fornitori, tecnici, esperti e professionisti: siamo Makers, Ingegneri e Designers allo stesso tempo!

La nostra empatia nei confronti dei nostri utenti ci consente di comprendere ciò che i clienti desiderano dai nostri dispositivi, siano essi stampanti 3D o altro: risultati di alta qualità, facilità d’uso, affidabilità, convenienza, assistenza post-vendita. La nostra esperienza, la nostra cura per l’innovazione, il design e i piccoli dettagli, la passione che mettiamo in ciò che facciamo, sono la chiave per fornire prodotti hardware Made In Italy all’avanguardia con elevati standard qualitativi, dettagli raffinati e design accattivante.

An Engineer’s heart with a Maker’s soul!

An Engineer’s heart with a Maker’s soul!

Allo stesso tempo, ci sentiamo ancora dei Maker. Siamo curiosi, ottimisti, creativi, pieni di risorse. Ci piace giocare con la tecnologia e sviluppare progetti che possano attrarre più persone, adulti e bambini, a sperimentare e utilizzare queste nuove tecnologie digitali.

Questo è il motivo per cui, accanto a dispositivi molto professionali, come le nostre stampanti 3D a resina LumiForge, Lumi³ (LumiCUBE) o progetti conto terzi, troverete anche dispositivi più giocosi. Come LumiPocketLT o l’imminente LumiBee, dedicato agli hobbist e i neofiti! Ma, sebbene possano essere considerati progetti Maker, riconoscerete sempre in loro la nostra cura per i dettagli e il design.

diventare open innovation partners

Grazie alla nostra esperienza nello sviluppo di progetti hardware completi partendo da zero e alla nostra esperienza di crowdfunding, siamo stati spesso designati da altre aziende allo sviluppo di progetti per loro conto o ingaggiati per fornire consulenze di marketing o idee di progetto.

Oltre a partner come Leroy Merlin, H-Farm, Engineering Team, abbiamo avuto l’opportunità di essere ingaggiati dalla multinazionale Ivoclar Vivadent, una delle aziende leader a livello mondiale nel settore dentale. Come uno dei loro Open Innovation partner, abbiamo lavorato su un progetto hardware complesso, partendo dallo sviluppo di diversi concepts alla realizzazione di prototipi funzionanti per dimostrare la fattibilità delle nostre comuni idee.

Presentazione di progetti Lumi Industries al Congresso Internazionale “Science Dissemination for Disables” presso  ICTP: International Centre for Theoretical Physics .

Presentazione di progetti Lumi Industries al Congresso Internazionale “Science Dissemination for Disables” presso ICTP: International Centre for Theoretical Physics.

Quindi se hai un’idea per un prodotto hardware e non sai come realizzarla o vuoi creare la tua campagna di crowdfunding ed avere successo, possiamo aiutarti! Clicca qui, per maggiori informazioni.

LUMI INDUSTRIES CARES

Presentazione del progetto Molbed, finalista al concorso Make to Care, Roma 2016

Presentazione del progetto Molbed, finalista al concorso Make to Care, Roma 2016

Crediamo nel principio di restituire quello che abbiamo ricevuto. Per questo ci piace l’idea di investire parte delle nostre risorse allo sviluppo di progetti Open Source innovativi e assistivi che coinvolgano possibilmente la stampa 3D. L’obiettivo è di fornire il nostro contributo a beneficio delle persone con disabilità. Guarda qui i nostri progetti e scopri alcune collaborazioni nate grazie ai nostri progetti.

OPEN SOURCE & brevetti

Lumifold TB primo prototipo funzionante

Lumifold TB primo prototipo funzionante

Siamo consapevoli che per raggiungere un certo livello di accuratezza e qualità nei prodotti hardware che offriamo e poter proseguire la nostra missione, abbiamo bisogno di proteggere alcune delle nostre idee con brevetti. Il mio primo brevetto riguarda il sistema meccanico innovativo di New Lumifold, un progetto che stavo sognando sin dall’inizio di questa storia, ma non sarà l’unico nostro brevetto.

Tuttavia, in qualità di inventore, Maker ed innovatore, credo anche nel potere dell’Open Source, che significa concedere a chiunque il permesso di utilizzare, modificare e migliorare un codice sorgente, un design o il contenuto del software di un prodotto.

Per questo motivo, noi di Lumi Industries, abbiamo deciso che oltre a prodotti coperti da brevetto, per via del loro tipo di sviluppo e della loro natura, proponiamo sempre progetti Open Source che possono coinvolgere la comunità dei Maker per il bene dell’innovazione, del progresso e dell’evoluzione dell’idea stessa.

Il Convertitore da Testo a Braille e Lumipocket LT stampante 3D a resina All-in-one, sono alcuni dei progetti completamente gratuiti per i quali è possibile trovare tutti i dettagli Open Source.

Area Maker,  Radioamatore Fiera Pordenone , 2018 con i nostri amici Maker!

Area Maker, Radioamatore Fiera Pordenone, 2018 con i nostri amici Maker!

Usa la tua creatività, rimboccati le maniche, accendi lo stagnatore e innoviamo e condividiamo! Se hai fatto qualche miglioramento a uno dei nostri progetti, condividilo con noi e con tutta la community!

Tra i nostri clienti